Egli desidera il tessuto del cielo
20 ottobre 2017
Mi piace la notte perché è silenziosa. Silenziosa dei rumori degli umani. Non ci sono voci troppo alte, automobili che passano, campanelli e telefoni che suonano. Ci sono solo i suoni della notte, i rumori della natura.
Nella notte è più facile ascoltare i propri pensieri.
Confusi e incasinati come un mercatino rionale o profondi e quieti come il mare che placido frange i suoi flutti sulla riva in giorni sereni.
In questi momenti nascono le idee e la mente si perde dietro ad esse, rincorre un aquilone che via via che si alza nel cielo srotola il suo lungo filo e lo tende rendendo tutto più chiaro e più facilmente comprensibile.
Mi piace la notte perché è di notte che la mia mente funziona meglio, è vigile e creativa, riesce e sbrogliare tutte le matasse mentali che il giorno aggroviglia tanto da farle apparire indistricabili.
Nella notte tutto trova il suo posto, tanto che a volte chiudere gli occhi per abbandonarsi al riposo sembra quasi uno spreco.

Con le prime luci dell'alba ... Ecco il momento giusto.

Buonanotte amori miei.

Comments are closed.